Homepage

Sigla Yu-Gi-Oh

L'inizio

Yu-Gi-Oh! è la storia di un ragazzo di nome Yugi Muto, che inizialmente è oppresso dal fatto di non avere amici, oltre a due ragazzi che fanno sempre i bulli con lui: Jonouchi e Honda. In realtà, più avanti si scopre che i due ragazzi si comportavano in tal modo solo per spronare Yugi ad essere meno "pappamolla". Un giorno, dopo la scuola, il capo dei "moralisti" vorrebbe punire Jonouchi e Honda per i loro atti di bullismo contro Yugi. Dapprima sembra avere un'aria bonaria, dicendo a Yugi che non deve farsi trattare in quel modo e che lui può proteggerlo, ma si scoprirà che in realtà vuole soltanto farsi pagare per il suo lavoretto. Yugi si frappone tra il ragazzaccio ed Jono e Honda, venendo pestato al loro posto... da allora diventerà grande amico dei due. Yugi ha da tempo un puzzle misterioso, regalatogli dal nonno Sugoroku Muto, che lo trovò anni fa quando ancora cacciava i tesori in egitto. Si dice che nessuno è mai riuscito a ricomporre quel puzzle, ma quel giorno, tornando a casa da scuola tutto preoccupato per non avere i soldi da pagare, Yugi ha come un'illuminazione e riesce a ricomporlo in una sola volta. Da allora si scopre che il puzzle ha in realtà lo spirito di un faraone dentro di sè, ed in certe occasioni si manifesta tramite Yugi. L'aspetto fisico del ragazzo non cambia di molto, ma il suo sguardo diventa più "aggressivo" e rude. Anche il vestito è un po' differente: inizialmente sarà come la divisa scolastica ma con delle decorazioni egizie. Più avanti i vestiti cambieranno ogni tanto.

Il protagonista, dopo aver risvegliato lo spirito del faraone, arriverà all'appuntamento col ragazzo cui deve i soldi ma farà un gioco delle tenebre, facendolo illudere di essere pieno di soldi: il giorno dopo, quando i ragazzi entrano a scuola lo vedono nel cortile che gioca con delle foglie... Il gioco delle tenebre del faraone non fa altro che mostrare la vera natura delle persone. Ad esempio, in un'altra occasione si vede un reporter girare un articolo per poi stravolgere tutto quel che ha ripreso: Yugi, coi suoi poteri trasformerà i suoi occhi in dei "mosaici", a rappresentare il fatto che quell'uomo vuole sempre distorcere la verità... ed anche lui la vedrà distorta.

Tuttavia, il manga riscuote un particolare successo a partire dal numero in cui viene presentato un certo gioco di carte, Magic & Wizards (Magia e Maghi; Duel Monsters nell'anime), che verrà presentato ai protagonisti dal nonno di Yugi, il quale gestisce un negozio di giocattoli. Questa è solo la prima apparizione del gioco di carte che decreterà il successo di Yu-Gi-Oh! e del gioco di carte reale che è poi venuto fuori. Sarà proprio in questo episodio che apparirà per la prima volta Seto Kaiba, il quale alla fine sfiderà Yugi, perdendo, sebbene sfoderando il mitico Drago Bianco Occhi Blu (rubato a Sugoroku), che non vuol combattere perché non è il suo vero padrone a comandarlo. Yugi sfodererà un'altra carta molto famosa: L'Evocazione del Demone, chiamata stranamente Teschio Evocato nel gioco di carte (sebbene non si tratti di un semplice teschio ma, appunto, di un demone alato).

Più avanti si scoprirà che questo non è un semplice gioco di carte: in antichità i mostri rappresentati dalle carte esistevano realmente, ma ad un certo punto sfuggirono al controllo e vennero quindi sigillati in delle tavolette; tuttavia non bastava e si stava rischiando la distruzione del mondo, ma un faraone impedì questo disastro, rinchiudendo poi la sua anima nel Puzzle Millenario. Yugi, giocando quella partita contro Kaiba, ha proprio messo in gioco gli spiriti dei mostri racchiusi dentro le carte. La storia del faraone verrà spiegata molto più avanti nel manga ed in Italia sono usciti solo i primi numeri riguardanti questa saga. Prima vengono, rispettivamente, la saga di Pegasus e quella dove viene sconfitto Marik.

Il gioco di carte Magic & Wizards verrà ripreso dopo qualche numero, in cui Kaiba sfiderà dapprima il nonno di Yugi, che sfodererà il suo Drago Bianco Occhi Blu, pensando di avere la vittoria in pugno. Seto in realtà ha conquistato tutte le tre copie rimanenti del Drago Bianco Occhi Blu presenti al mondo (la quarta è quella di Sugoroku) e grazie ad esse lo vince. Poi toccherà a Yugi battersi nuovamente contro Seto. Lo scontro procede normalmente fino a quando Kaiba sfodera il primo dei suoi Draghi Bianchi. Yugi si vede disperato, tant'è che trova alcune carte debolissime rappresentanti gambe e braccia di un certo "Il proibito". Quando trova l'ultimo pezzo di Exodia il proibito, Yugi finalmente capisce e grazie ad esso vince. L'attacco di Exodia viene rappresentato come Infinito nel manga e sembra debba venir evocato pezzo per pezzo, ma non è esattamente così: nel gioco di carte reale quando il giocatore ha i cinque pezzi in mano (braccia, gambe e corpo) ha immediatamente vinto, senza dover evocare alcun mostro sul terreno.

Magic and Wizards viene abbandonato per qualche altro numero: si vedrà Bakura, un altro compagno di classe di Yugi, possessore dell'Anello Millenario e sfidare i protagonisti ad un gioco da tavolo in cui parteciperanno di persona con la propria anima: se perdessero nel gioco, morirebbero anche nella realtà. Sarà lo spirito del Faraone a giocare al posto di Yugi, che invece si ritroverà nel campo da gioco insieme ai suoi amici. Alla fine comunque riusciranno a vincere, ma ci vorrà ben altro per sconfiggere definitivamente lo spirito dell'anello millenario. Negli ultimi numeri si capirà che tutti i nemici apparsi prima nell'anime e nel manga (Pegasus, Riuji Otogi-Duke, Marik, Noah ecc) non sono niente; il vero nemico, che forse viene sempre sottovalutato, è Bakura. Alla fine, il gioco di carte diventa, a grande richiesta dei lettori, il fulcro principale su cui si basa il manga. Ci sono alcune incongruenze, più di una volta, rispetto al gioco di carte reale, ma possiamo prenderle come licenze "poetiche" e comunque pensare che il vero Trading card game, nelle prime apparizioni del manga, non era ancora stato creato, ma adattato più avanti da quel che si è visto nella serie.

 

I Videogiochi

  • Yu-Gi-Oh! Dungeon Dice Monsters 07/11/03
  • Yu-Gi-Oh! World Wide Edition 17/04/03
  • Yu-Gi-Oh! The Eternal Duelist Soul??/??/03
  • Yu-Gi-Oh! The Sacred Cards 06/02/04
  • Yu-Gi-Oh! World Championship Tournament 2004 24/03/04
  • Yu-Gi-Oh! Reshef of Destruction 13/08/04
  • Yu-Gi-Oh! 7 Trials to Glory: World Championship Tournament 2005
  • Yu-Gi-Oh! Day of the Duelist 18/02/05
  • Yu-Gi-Oh! Destiny Board Traveler 16/09/05
  • Yu-Gi-Oh World Championship Tournament 2006 31/03/06

Nintendo DS

  • Yu-Gi-Oh! Nightmare Troubadour 18/11/05
  • Yu-Gi-Oh! GX Spirit Caller 23/03/07
  • Yu-Gi-Oh! World Championship 2007 27/04/07
  • Yu-Gi-Oh! World Championship 2008 28/03/2008
  • Yu-Gi-Oh! 5D's Stardust Accelerator: World Championship 2009 14/05/09
  • Yu-Gi-Oh! 5D's Reverse Of Arcadia:World championship 2010
  • Yu-Gi-Oh! 5D's Over the nexus:World championship 2011 febbraio 2011
  • Yu-Gi-Oh! Card Almanac 23/04/2008

Wii

  • Yu-Gi-Oh! 5D'S Wheelie Breakers 18/09/09
  • Yu-Gi-Oh! 5D's Duel Transer 10/12/2010

Gamecube

  • Yu-Gi-Oh! The Falsebound Kingdom 19/11/04

Xbox

  • Yu-Gi-Oh! The Dawn of Destiny 19/11/04

Play Station

  • Yu-Gi-Oh! Forbidden Memories 22/11/02

Play Station 2

  • Yu-Gi-Oh! The Duelists of the Roses 26/09/03
  • Yu-Gi-Oh! Capsule Monster Coliseum 18/02/05
  • Yu-Gi-Oh! GX Tag Force Evolution 06/12/07

PC

  • Yu-Gi-Oh! Power of Chaos, Yugi The Destiny 28/11/03
  • Yu-Gi-Oh! Power of Chaos, Kaiba The Revenge 06/04/04
  • Yu-Gi-Oh! Power of Chaos, Joey The Passion 29/06/04
  • Yu-Gi-Oh! Online 11/04/05

PSP

  • Yu-Gi-Oh! GX Tag Force 11/01/07
  • Yu-Gi-Oh! GX Tag Force 2 6/12/07
  • Yu-Gi-Oh! GX Tag Force 3 28/11/08
  • Yu-Gi-Oh! 5D'S Tag Force 4 27/11/2009
  • Yu-Gi-Oh! 5D'S Tag Force 5 15/11/2010

Giochi non ufficiali

  • Yugioh Virtual Desktop, programma sviluppato dalla XeroCreative, che permette a due persone di giocare online gratuitamente.